Bundesliga, 8^ giornata: crolla in casa il Dortmund. Ottima la prima per Heynckes

Il gol di Marcel Sabitzer in Borussia Dortmund-Lipsia 2-3 (credits: bundesliga.de)

La Bundesliga è un campionato che regala, da sempre, entusiasmanti sorprese e partite spettacolari. Il Borussia Dortmund di Peter Bosz, capolista del torneo, cade, infatti, in casa, per 3-2 al ‘Signal-Iduna Park‘ al cospetto del Lipsia di Ralph Hasenhüttl. I ‘Tori Rossi‘ incassano, dopo appena 4’, la rete del solito Pierre-Emerick Aubameyang, ma reagiscono da grande squadra e condannano i gialloneri alla prima sconfitta stagionale con le reti di Marcel Sabitzer (10′), Yussuf Poulsen (25′) e Jean-Kevin Augustin (49′). Utile soltanto per i tabellini il secondo centro del centravanti franco-gabonese del Borussia Dortmund (64′), che resta comunque primo a quota 19 punti. Lipsia terzo a 16.

Tra le due litiganti si rifà sotto, però, il Bayern Monaco, che, nel giorno del nuovo debutto in panchina di Jupp Heynckes, liquida per 5-0 il malcapitato Friburgo all’Allianz Arena: passano 8′ e Julian Schuster, nel tentativo di anticipare Thomas Müller, infila la propria porta lanciando la fuga del Bayern. Raddoppio di testa, minuto 42, di Kingsley Coman, schierato titolare da Heynckes al posto dell’infortunato Franck Ribéry. Nella ripresa, gemma di Thiago Alcantara (63′) dalla distanza, acuto di Robert Lewandowski (75′) e, nel recupero, rete di tacco del sempre più forte Joshua Kimmich. Bavaresi a -2 dal Dortmund: campionato riaperto.

Soltanto un punto per l’Hoffenheim di Julian Nagelsmann che, alla ‘Rhein-Neckar-Arena‘ si fa imporre il 2-2 da un Augsburg mai domo: al 52′ Benjamin Hübner porta in vantaggio i biancoblu, ma, ad un quarto d’ora dal termine, Michael Gregoritsch riequilibra il punteggio. Quindi, succede tutto negli ultimi 5′: prima segna, per l’Hoffenheim, Mark Uth, e quindi pareggia i conti, fissando il risultato in via definitiva, un’autorete di Kevin Vogt. Nel frattempo, si porta in zona Europa League il Borussia Mönchengladbach, che passa 2-0 al ‘Weser Stadion‘ contro il Werder Brema, grazie ai gol di Lars Stindl (27′) e dell’ex di turno Jannik Vestergaard (34′).

Tiene un ottimo ritmo (sesto posto in graduatoria, con 13 punti), anche lo Schalke 04 di Domenico Tedesco, che vince per 2-0 all’Olympiastadion di Berlino contro l’Hertha: decidono la sfida Leon Goretzka (54′) e Guido Burgstaller (78′). Vittoria esterna, 2-1, e medesima posizione in classifica dei ‘Königsblau‘, anche per l’Eintracht Francoforte di Niko Kovač, che passa 2-1 in casa di un Hannover in frenata dopo il folgorante avvio di stagione: alla ‘HDI Arena‘ sono decisivi per i tre punti i gol di Sebastien Haller (10′) e Ante Rebić, che, al 90′, cancella il gol dei padroni di casa di Salif Sané (36′).

Sale a 10 punti il Mainz, che fa suo lo scontro salvezza contro l’Amburgo imponendosi in casa per 3-2: botta e risposta in avvio tra Alexandru Maxim (2′) e Walace (9′), poi il Mainz accelera e va in gol con il capitano Stefan Bell (51′) e Danny Latza (58′), rendendo inutile, di fatto, il gol ospite, minuto 92, di Sejad Salihović. Successo ‘last minute’, alla ‘Mercedes-Benz Arena‘, per lo Stoccarda, che condanna il Colonia alla settima sconfitta in otto gare, ancorandolo ulteriormente sul fondo della classifica: nel 2-1 dei biancorossi le firme di Anastasios Donis (38′) e Chadrac Akolo (94′); nel mezzo, il momentaneo ed illusorio pari dei ‘Caproni’ ad opera di Dominique Heintz (77′).

Infine, si dividono la posta in palio Bayer Leverkusen e Wolfsburg che, alla ‘BayArena‘, pareggiano 2-2: Lars Bender, al 29′, porta in vantaggio i rossoneri, ma giunge, al minuto 44, il pari dei Lupi con la rete del centravanti belga Divock Origi. Nella ripresa, Lucas Alario (61′) dà il nuovo vantaggio alle ‘Aspirine’, prima del definitivo 2-2 di Jakub ‘Kuba’ Błaszczykowski.

Related posts

Leave a Comment